Già da giovanissimo i suoi genitori lo portavano a scuola di nuoto e all’età di 5 anni Ernesto faceva già part della squadra di nuoto targata “Libertas Safa” di Torino.
Ma la sua passione è tramandata dal padre, che a sua volta era un sub esperto, e così, un pò alla volta, avendo una buona predisposizione e un’ottima acquaticità, anche
Ernesto ha iniziato a praticare prima l’apnea e in seguito l’utilizzo delle bombole.
Dopo qualche anno, stufo del nuoto iniziò a giocare a pallanuoto.
All’inizio degli anni ’80 iniziò a scendere in profondità con le bombole ed è lì che iniziò la sua carriera. Ma diventare quello che è oggi non è stato semplice, ci sono voluti anni di
corsi e sacrifici.
Le sue specialità sono: apnea, profondista in aria e con miscele di profondità.
Nel 1990, dopo diversi lavori subacquei, aprì il suo centro di immersioni a Diano Marina (IM) tutt’oggi in attività.